Chi siamo

La storia della Gioielleria Bartorelli nasce nel 1882: origini e radici della tradizione gioielliera sono legate a Lorenzo Lorenzi, bisnonno di Paolo Bartorelli, che nel 1882 iniziò a vendere come ambulante delle medagliette, collanine, anelli in oro e pietre preziose nell’entroterra romagnolo.

Quest’attività è stata portata avanti anche dal nonno di Paolo, Guido Bartorelli, genero di Lorenzi, che ha esteso l’attività anche ad alcuni paesi marchigiani confinanti con la Romagna; ciò segna il primo legame dei Bartorelli con le Marche.

Guido ha tramandato la passione per i gioielli anche ai suoi figli, Luciano e Pier Lorenzo , a tal punto da aprire la prima gioielleria a Cattolica alla fine degli anni Quaranta.

Agli inizi degli anni Cinquanta, Luciano padre di Paolo, decide di aprire la Gioielleria nel cuore di Riccione perseguendo gli obiettivi che da sempre appartengono alla sua famiglia.

Nel 1990 i fratelli Bartorelli aggiungono la sede di Pesaro alle altre gioiellerie dove Paolo, con slancio ed entusiasmo, raccoglie il testimone di questa nuova avventura.

Nel corso degli anni altre boutiques Bartorelli si aggiungeranno in prestigiose località turistiche e non solo.

Da oltre un secolo la Gioielleria Bartorelli è punto di riferimento per chi cerca l’eccellenza dell’alta gioielleria. Attraverso creazioni uniche ed esclusive e la selezione di prestigiosi marchi, quali Rolex, Cartier, Tudor, Bulgari, Chopard, IWC,  Damiani, Gucci, Pomellato, Dodo, ecc., Bartorelli è in grado di soddisfare le richieste dei clienti più esigenti.

Alla costante ricerca di qualità si affianca una filosofia totalmente incentrata sul cliente: accoglierlo, accompagnarlo, cercare di soddisfare le sue esigenze sono il leitmotiv che da sempre alimenta Paolo e il suo staff.

Ulteriore fiore all’occhiello del punto vendita è il prezioso laboratorio: questo consente di seguire il cliente anche nel post vendita, riuscendo a ripristinare la qualità e la bellezza di prestigiosi oggetti senza tempo.